Oscar, Scorsese è il grande favorito

Pubblicato il 6 febbraio 2012

hugo20cabret20locandina-anteprima-600x590-578288

Con il suo omaggio alla storia del cinema dalle magiche atmosfere ha fatto incetta di nomination. “Hugo Cabret” di Martin Scorsese è il grande favorito alla notte degli Oscar e si prepara a sbancare il Kodak Theatre di Los Angeles il prossimo 26 febbraio per l’atteso appuntamento con i protagonisti indiscussi del grande schermo.

Un film per famiglie in 3D, un esperimento che ha sorpreso gli affezionati di Scorsese, quanto mai lontano da classici come “Taxi driver”, dal violento kolossal “Gangs of New York” o dall’applauditissimo “The Departed”, che nel 2007 gli fece conquistare l’Oscar come miglior regista.

Ispirato alla graphic novel di Brian Selznick “La straordinaria invenzione di Hugo Cabret”, il film racconta la storia di Hugo, un orfano che vive nella stazione di Montparnasse a Parigi regolandone i grandi orologi con un sogno: riparare l’automa a cui stava lavorando il padre prima di morire. Sorpreso a rubare nella bottega del regista e illusionista Georges Méliès, l’inventore del cinema fantastico che diresse “Viaggio nella luna”, Hugo scopre ben presto di essere legato a quell’uomo da un passato che però il burbero giocattolaio vuole dimenticare. Una svolta sarà l’incontro con Isabelle, la figlioccia di Méliès in possesso della chiave che consente di attivare l’automa custodito da Hugo. Da lì avrà inizio un’avventura che porterà Hugo a ritrovare la strada di casa.

A Los Angeles la pellicola tridimensionale sfiderà un altro grande protagonista: “The Artist” di Michel Hazanavicius, il film muto che ha conquistato 10 candidature. Ambientato nella Parigi degli anni Trenta il nuovo lavoro di Scorsese vanta un cast tutto inglese a esclusione dell’americana Chloë Moretz e di Johnny Depp, che appare in un cameo. Nel cast il giovanissimo Asa Butterfield, già protagonista de “Il bambino con il pigiama a righe”, Ben Kingsley, che veste i panni di Méliès, Jude Law, che interpreta il padre di Hugo.

Un viaggio nel fantastico impreziosito da scene di repertorio tratte dalle pellicole di Georges Méliès, in gara per 11 premi. Oltre all’ambita statuetta di Miglior film Scorsese punta a conquistare l’Oscar per la migliore regia, categoria che l’ha visto vincitore nel 2007 con “The Departed” e candidato nel 2003 con “Gangs of New York” e nel 2005 con “The Aviator”. Candidati alla vittoria con “Hugo Cabret” anche due nomi tutti italiani: la coppia composta da Dante Ferretti e da sua moglie Francesca Lo Schiavo proverà a portare a casa l’Oscar alla migliore scenografia. Il film concorre anche per le categorie miglior sceneggiatura non originale, miglior fotografia, migliori costumi, miglior montaggio, miglior colonna sonora, miglior mixaggio sonoro, miglior sonoro, migliori effetti speciali.

Scatta dunque il conto alla rovescia per la serata del 26 febbraio, che insieme all’attore Billy Crystal vedrà salire sul palco del Kodak Theatre Tom Hanks e Jennifer Lopez.

0
PER APPROFONDIRE Tags , ,