Parigi, i trenta migliori libri ambientati nella città dell'amore

Contattami
Pubblicato il 20 febbraio 2013

parigiParis c’est toujours Paris. Una città dalle atmosfere uniche. I lunghi boulevards, gli artisti di strada, la Tour Eiffel. I croissants, le baguettes, la mousse au chocolat. Il Louvre, Notre Dame, l’Arc de Triomphe. Atmosfere magiche che rivivono nei romanzi ambientati nella città dell’amore e che il sito Osservatori Esterni ha selezionato per gli amanti della lettura.

Apre la speciale classifica “Tropico del Cancro” di Henry Miller, ambientato nella Parigi degli anni Trenta. Scritto in prima persona e pubblicato nel 1934, il libro racconta la vita e le imprese di Miller e dei suoi amici, aspiranti artisti. Parigi diventa la vera protagonista del romanzo, descritta dall’autore in maniera minuziosa. “Tropico del Cancro” fu molto discusso e oggetto di denunce per i suoi contenuti scabrosi.

Secondo suggerimento per i lettori amanti della Francia, “Bel Ami” di Guy de Maupassant, pubblicato nel 1885. Al centro della storia, l’ascesa sociale dell’ambizioso seduttore Georges Duroy che, dopo la fallimentare avventura militare, sfruttando la sua capacità di manipolare le donne, diventa un giornalista di grido, tra gli uomini di maggior successo della società parigina.

Il terzo posto lo conquista un intramontabile classico: “Notre-Dame de Paris” di Victor Hugo (1831). La zingara Esmeralda, il deforme campanaro Quasimodo, l’arcidiacono Frollo, il capitano Febo. Personaggi di una storia senza tempo, riproposta anche dalla Disney con un film di animazione e, più di recente, da Riccardo Cocciante nel suo musical di successo “Notre-Dame de Paris”.

Il quarto posto in classifica è per Georges Perec e il suo “La vita, istruzioni per l’uso” del 1978. Il lavoro, dedicato alla memoria del drammaturgo Raymond Quenau, consentì all’autore di essere premiato con il Prix Médicis. Il libro è ambientato in un palazzo parigino, in cui si affollano numerosi personaggi e prendono vita altrettanto numerose avventure.

La quinta posizione la conquista “Il fantasma dell’Opera” di Gaston Leroux (1910). Romanzo quanto mai popolare, che vanta numerose trasposizioni teatrali, televisive e cinematografiche. Sesto posto per Edgar Allan Poe e “I delitti della Rue Morgue” (1841), considerato il primo racconto poliziesco della storia della letteratura.

Torna Victor Hugo con “I miserabili” (1862), in settima posizione. Storia appassionante, tornata di recente sul grande schermo con la trasposizione cinematografica di Tom Hooper (protagonisti Anne Hathaway, Hugh Jackman e Russel Crowe).

Seguono Marcel Proust e la sua “Recherche” (1913-27), Jean-Paul Sartre e “L’età della ragione” (1945), Ernest Hemingway e “Festa mobile” (1964).

La classifica prosegue con:

11) “Il profumo”, Patrick Süskind (1985)

12) “La signora delle camelie”, Alexandre Dumas (1848)

13) “Papà Goriot”. Honoré de Balzac (1834)

14) “Racconto di due città”, Charles Dickens (1859)

15) “L’ammazzatoio”, Émile Zola (1877)

16) “Il paradiso degli orchi”, Daniel Pennac (1985)

17) “L’invitata”, Simone de Beauvoir (1943)

18) “I tre moschettieri”, Alexandre Dumas padre (1844)

19) “Il rosso e il nero”, Stendhal (1830)

20) “La trappola di Maigret”, Georges Simenon (1955)

21) “I misteri di Parigi”, Eugène Sue (1943)

22) “Suite francese”, Irène Némirovsky (2004)

23) “Il colonnello Bridau”, Honoré de Balzac (1842)

24) “Zazie nel metro”, Raymond Queneau (1959)

25) “L’educazione sentimentale”, Gustave Flaubert (1869)

26) “Jules e Jim”, Henri-Pierre Roché (1953)

27) “Senza un soldo a Parigi e Londra”, George Orwell (1933)

28) “Nanà”, Émile Zola (1880)

29) “Autobiografia di Alice Toklas”, Gertrude Stein (1933)

30) “Chéri”, Colette (1920)

Ce n’è davvero per tutti i gusti.

U2 - With Or Without You
Music zone: i migliori successi musicali mondiali selezionati per te
0

Social score

0
Contattami