Perché le donne vivono più degli uomini

Pubblicato il 29 aprile 2015

nonnaLe nonne superano ampiamente gli 80 anni, mentre spesso i nonni si fermano a 74-75. Più resistenti, più sane o geneticamente più forti?
In media, in tutto il mondo, le donne vivono cinque o sei anni più dei loro compagni, mariti, fratelli e la maggior parte dei centenari del mondo è, di conseguenza, di sesso femminile.

La persona più anziana del mondo, morta da pochissimo, si chiama Misao Okawa, era donna e aveva 117 anni. Sulle 55 persone più anziane del mondo ben 51 sono donne.
Oltre a vivere più degli uomini, la durata media della vita di una donna cresce più in fretta rispetto a quella degli uomini.

In Europa una donna vive in media 85,5 anni contro i 79,3 anni degli uomini. Le femmine sono più resistenti degli uomini già nella pancia della mamma, per delle ragioni ormonali, che le proteggono da malattie della circolazione sanguigna, dall’ipertensione e dall’embolia, almeno fino alla menopausa.

Gli stessi ormoni tengono lontane le donne dalle malattie cardiovascolari responsabili della maggior parte dei decessi tra gli uomini. In conclusione, il loro organismo è proprio fatto per durare più a lungo.
La durata di vita delle donne, inoltre, aumenta grazie al fatto che esse seguono meglio e in maniera più regolare le campagne di prevenzione e tengono sotto controllo colesterolo e pressione. Reagiscono inoltre meglio alle terapie mediche e controllano maggiormente la loro alimentazione, come conferma uno studio pubblicato sulla rivista medica inglese The Lancet.

Gli uomini più resistenti al meno sono i giapponesi, seguiti dagli abitanti dell’Europa del Sud. Ma questo scarto, nei prossimi anni, tenderà a diminuire dato che le donne sono sempre più fumatrici e quindi più esposte a varie patologie.

 

0
PER APPROFONDIRE Tags , ,