Se vuoi sentire meno caldo evita gli alimenti termogenici

Pubblicato il 24 luglio 2015
L'aria condizionata è saltata, e adesso si che potrai apprezzare l'estate in tutte le sue sfumature, ma proprio non ti riesce di pensare alla sauna gratuita come ad un benefit eh? Mai sentito parlare di alimenti termogenici?

alimenti termogenici

 

 A tutti sono note alcune tecniche per rinfrescarsi, tipo bere molta acqua, bagnarsi i polsi con acqua fresca, stare all’ombra. Pochi però considerano l’importanza di quello che si mangia o si beve, quando si parla di temperature. Alcuni cibi infatti, una volta assunti producono un effetto chiamato termogenesi. Certi ingredienti più di altri stimolano questo processo in cui il tuo corpo brucia calorie per poter utilizzare il cibo ingerito convertendo una quantità maggiore delle calorie appena assorbite in calore. Cosa che può tornare utile se si sta cercando di aumentare il metabolismo per perdere peso, per essere più attivi o per sentire meno freddo.

Ora, dato che siamo in pieno sol leone e, se non sei ancora dimagrita, sei in ritardo per la prova costume, appellati all’orgoglio curvy e lascia perdere l’idea di bruciare più calorie per perdere peso, semmai limita le proteine che sono termogeniche e gli zuccheri che ti fanno ingrassare. L’essere più attivi e sentire meno freddo sono concetti che suonano talmente anacronistici ad agosto che non ha senso parlarne.

6-jpg_100958

Allora rimane la scelta dei cibi, ma quali sono quelli che ti fanno stare fresco?

  • Frutta e ortaggi ricchi di acqua aiutano a mantenersi idratati, il cetriolo pare essere tra i primi della lista. Il ravanello oltre ad essere ricco d’acqua, contiene buone dosi di vitamina C che fa abbassare la temperatura e con il suo potere antinfiammatorio aiuta a sopportare lo stress da calura

  • Semi di sesamo, finocchio e papavero anche frullati in acqua hanno un ottimo effetto rinfrescante. Il fiore di papavero inoltre aiuta (un pelino) a dormire, che è un bonus di questi periodi

  • Melograno, ciliege, mango, meloni e uva in dosi parche contengono buoni zuccheri che ti aiutano a stare fresco (non ho detto che gli zuccheri siano buoni! posa quella coca-cola!)

  • I grassi hanno un TEF (Thermic Effect of Food, è una misura delll’energia che viene usata per metabolizzare il cibo) molto basso, intorno al 3%, i carboidrati intorno al 7%

5690295

Le proteine hanno un TEF del 30% il che le rende uno degli alimenti  termogenici per eccellenza. Specialmente se combinate con altri ingredienti “caldi” possono farti bollire le budella!

Quello dei cibi da evitare è un fattore importantissimo da tenere presente quando ci si accinge a decidere che cosa si deve mangiare al ritorno dalla spiaggia, o peggio da lavoro, in piena estate. Tra gli alimenti termogenici da evitare troviamo:

  • Le spezie; vacci piano con il peperoncino, con il pepe nero, la curcuma, la senape, il ginger e soprattutto non li mangiare insieme all’olio di cocco.

L’ “European Journal of Nutrition” ha pubblicato nel 2013 uno studio che mostra che aggiungere peperoncino ad un trigliceride a catena media come l’olio di palma e di cocco,  produca un TEF di oltre il 50%!

  • Té verde, ebbene si. Il té verde contiene due sostanze, la caffeina e la catechina (no non e’ una bevanda lanciata da Papa Francesco) che insieme sono ancora più termogeniche che da sole

  • Aglio, basilico, pesca, lampone, cipollotti, noci sono piuttosto caldi, ma si possono assumere in piccole dosi senza squagliarsi

Queste sono le linee generali e funzionano, facci caso quando stasera ti confronterai con la impepata di cozze che tanto ti fa gola, senti come ti scalderà. Se poi il caldo per te è proprio un problema grosso ti consiglio di dare una occhiata anche ad un paio di concetti Ayurvedici.

-Il cibo con valenza energetica YANG riscalda, quello YIN rinfresca. Se volessimo forzare un concetto molto ampio in poche grandi linee potremmo pensare al fatto che:

Il cibo YANG (riscaldante)

  • cresce in pieno sole (pomodori, peperoni, pesche….)YinandYangtheoriginalhavingnixtodowithsubjectiveconceptsofgoodandevil.

  • è molto dolce

  • è molto grasso

  • è ricco di sodio (sale)

  • è duro, secco e speziato

Il cibo YIN (rinfrescante)

  • cresce piuttosto all’ombra (germogli di bamboo, banane, granchi, lattuga, cachi, alghe, menta..)

  • è ricco di potassio (verdure in genere)

  • è magro

  • è tenero e umido

Alcune di queste ultime considerazioni potrebbero sembrare in conflitto con la lista fatta in precedenza e questo dipende dal fatto che la prima lista è pensata per una mentalità occidentale, per la quale alcuni concetti ayurvedici sono fuori portata. Se ti interessa una comprensione a questo libello ti suggerisco di cominciare facendo un test per scoprire le tue “Dosha“, ne trovi tanti online e sono gratuiti, fanne più di uno per essere sicuro. Quando avrai capito se hai un energia predominante Vata, Pitta o Kapha e cosa vuol rappresentare il concetto di YIN e YANG, potrai riflettere su quali possano essere nel dettaglio gli alimenti che ti fanno stare fresco. È un tema ampio ma piacevole e utilissimo alla tua salute, potresti farne la tua lettura da ombrellone e te lo consiglio. Se lo fai magari potresti comprendere come mai un bicchiere di latte caldo ti darebbe un bell’effetto rinfrescante nonostante quanto detto finora paia contraddirlo.

Questo articolo mi è costato un litro di sudore e un’anguria intera.
 
Buona estate,
 
GG
0